Pixel Facebook

venerdì 29 marzo 2013

Degli Angeli e delle Pene: Castel Sant'Angelo e il suo Borgo (Percorso XIII)


Domenica 7 Aprile 
ore 16.00
I Tour di Cicero in Rome

Percorso XIII
Degli Angeli e delle Pene: Castel Sant'Angelo e il suo Borgo 



Passeggiata a Borgo e visita a Castel Sant'Angelo con la bellissima terrazza da cui si gode di un panorama incredibile su Roma.
Castel Sant'Angelo racchiude quasi tutti i periodi della storia romana; visiteremo la rocca e scopriremo insieme tutti i suoi misteri.
La Passeggiata a Borgo svelerà tutte le dinamiche di un quartiere antico ma anche moderno.... parleremo di Medicina (antica e moderna) ...di Re/Papi e delle loro figlie e di Imperatori.... 
Non mi fate anticipare troppo :)




Prezzo della Visita:
12,00 € ( Under 10 anni 6 € - Under 18 anni 8 € ) 
(Radioline per ascolto guida incluse) + 10.50 € biglietto 
d'ingresso Castel Sant'Angelo per le riduzioni guarda il sito castelsantangelo.beniculturali.it

Numero minimo adesioni: 10 persone.
La visita si terrà anche in caso di pioggia. Più della metà del percorso si effettuerà in zone coperte o al chiuso.


E' OBBLIGATORIA L'ADESIONE VIA MAIL (O TELEFONICA) CON I NOMINATIVI DEI PARTECIPANTI E UN NUMERO DI TELEFONO DI CELLULARE DI RIFERIMENTO. 

sponsor: la Bottega de Gli Stolti Accessori tra Arte e Artigianato
Via Santa Maria de' Calderari 25 (via Arenula) gli-stolti.blogspot.it


Contatti e Adesioni via mail: ciceroinrome@hotmail.it - simoscad@gmail.com Tel. 347 50 34 600 ciceroinrome.blogspot.it


Guarda il Trailer Ufficiale del Tour

mercoledì 20 marzo 2013

Anteprima: Da Istanbul a Pechino: Mirabilie d'Oriente Visita guidata al Museo d'Arte Orientale (Percorso XII)



I Tour di Cicero in Rome
Percorso XII

Anteprima 



Da Istanbul a Pechino: 
Mirabilie d'Oriente Visita guidata al Museo d'Arte Orientale

Domenica 24 Marzo ore 16.00
VISITA GUIDATA AL MUSEO D'ARTE ORIENTALE


Come si è creata questa incredibile collezione secolare?

Quali tesori cela Palazzo Brancaccio?

A cosa servivano le sale dove ora si trova il Museo?

Sapete quel furono i primi prodotti importati dal Medio e Vicino Oriente?

Insieme al Dottor Nadali ripercorreremo le origini di tutti gli Stati moderni...

Sapete dove e come è nata l'Amministrazione moderna?

L'Unico continente insieme all'Africa in cui l'oro era un bene diffuso..

Che tracce abbiamo della preistoria del vicino Oriente?
 
Quando il mondo Orientale entrò in contatto con  il mondo europeo?

In quali contesti si ritrovano i gioielli d'oro?
Cosa sappiamo delle religioni antiche del Vicino Oriente?
  
Mamma Li Turchi .....

Come l'occidente vedeva il mistico Oriente dal 1400 al 1700?

Chi è il Buddha del Futuro?

Come sono finite a Roma tutte queste statue divine?

Come si compone il Pantheon delle divinità indiane?

Quale è la fortuna di  Ganesh

Cosa abbiamo rubato dal mondo ideologico asiatico?

Rimarrete increduli quando vi diremo cosa è questo...... ;)

Chi non vorrebbe un salone ottocentesco così?

Scultura? Statua? Divinità? -.....

E finalmente la vera Porcellana...

...e la Giada!

Sbirceremo anche i bellissimi giardini del palazzo..



Per tutte le info sulla visita vai al LINK 

Per l'adesione mandare via mail nominativi e un numero di telefono 
a simoscad@gmail.com o ciceroinrome@hotmail.it 
telefono 3475034600




martedì 19 marzo 2013

L’Oriente antico: luoghi di fantasia e posti della storia - di Davide Nadali-



CICERO IN ROME OSPITA: 
IL DOTTOR DAVIDE NADALI* 
che ci racconta



L’Oriente antico: luoghi di fantasia e posti della storia

Il Vicino Oriente, più comunemente (ma erroneamente) noto come Medio Oriente nelle quotidiane cronache televisive e giornalistiche, comprende i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo (Turchia, Siria, Libano, Israele e Libano), Giordania, Iraq e Iran tra quelli che più significativamente conservano i resti di antiche culture che hanno preceduto di molti secoli e millenni i Greci e i Romani, popoli e culture di cui noi ci sentiamo diretti eredi.

Via Processionale  di Babilonia

Ma anche quelle antiche popolazioni dell’Oriente antico che non parlavano greco e latino sono in realtà nostri importantissimi e fondamentali progenitori e precursori di conoscenze basilari ed elementari, scoperte tecnologiche e intellettuali che ora noi consideriamo essenziali per lo svolgimento di tutte le nostre attività quotidiane. 

la città di Uruk
Basti pensare che nell’antica Mesopotamia, alla fine del IV millennio a.C., i Sumeri hanno inventato la scrittura: certo in una forma a noi davvero estranea che non prevedeva l’utilizzo di singole lettere che compongono le parole (come ora siamo abituati a fare), ma l’invenzione di pittogrammi, una sorta di parole in forma di immagini – un po’ come i geroglifici egiziani – che riproducono, con una poi sempre più accentuata tendenza a segni astratti, le reali sembianze dell’oggetto che si intenda “rappresentare” e, quindi, “scrivere”. Questi pittogrammi e segni erano incisi su tavolette d’argilla tramite uno stilo appuntito che produceva piccoli solchi appuntiti: per questo motivo, gli scopritori e decifratori delle antiche iscrizioni hanno definito questa forma di scrittura “cuneiforme”, ovvero a forma di cuneo, chiodo. E per quale necessità i Sumeri hanno inventato uno strumento così potente ed immortale, che ancora oggi è alla base del nostro modo di esprimere le nostre idee e trasmette i nostri messaggi, certo non più su tavolette di argilla, ma forse nemmeno più su carta ma su diverse “tavolette” elettroniche che si servono della velocità della rete e di internet?
La nascita della scrittura è raccontata dai Sumeri stessi in un testo che narra del viaggio di un ambasciatore 

Coni a mosaico Tempio di Uruk
della città di Uruk nella lontana città di Aratta: giunto a destinazione, l’ambasciatore consegna al re di Aratta una tavoletta di argilla con inciso il messaggio del re di Uruk. È la prima tavoletta di scrittura cuneiforme ed è significativo che lo scriba antico definisca la sua stessa scrittura “a forma di chiodo” che trafigge colui che la riceve e la legge. 

Esempio di Tavoletta 

Sigilli 
Anche il nostro alfabeto ha origini orientali: nel XIV secolo a.C., molti secoli dopo la prima invenzione sumerica alla fine del IV millennio a.C., nella città di Ugarit sulla costa siriana, gli scribi ideano dei segni che passeranno in seguito al fenicio, all’aramaico e quindi al greco sotto la forma di lettere che oggi ancora utilizziamo.
Basterebbe questo “dettaglio” della scrittura per capire quanto siamo debitori ai Sumeri e alle popolazioni che hanno abitato l’antica Mesopotamia e le altre regioni dell’antico Oriente: ma questo fermento di invenzioni intellettuali non si ferma solo alla scrittura che diventa quindi un efficace strumento non solo per registrare le normali attività quotidiane di gestione ed amministrazione dell’economia di una città (di cui gli archeologi spesso trovano tracce sotto forma di frammenti di argilla che ancora recano segni cuneiformi di scrittura e impronte di sigilli e timbri di garanzia), ma anche per tramandare miti e leggende di divinità e imprese storiche di sovrani.




Traccia torre di Babele
Nell’antico Oriente accadono altre “rivoluzioni” intellettuali: la rivoluzione urbana porta alla formazione di importanti centri urbani dotati di edifici (templi e palazzi), mura e fondamentali strutture per la gestione degli affari economici e politici della società.
 Da queste singole città, si svilupperanno nel corso dei secoli importanti stati territoriali che controlleranno estese aree e porzioni di territorio con lo scopo di gestire preziose risorse naturali (come l’acqua), minerarie e vie di transito e comunicazione: piccole città che diventano vere e proprie capitali di regioni a vocazione imperiale, come il caso delle città di Ninive, capitale dell’impero assiro che nel VII secolo a.C. arriva a conquistare parte dell’Egitto, o di Babilonia, città capitale di Hammurabi, il re legislatore del codice, e dei sovrani che hanno poi dominato nel VI secolo su tutto l’Oriente prima dell’avvento dei Persiani.
Le imprese di re, le leggende e i miti di divinità, le invenzioni ingegneristiche ed intellettuali hanno contribuito a costruire il mito delle civiltà dell’antico Oriente, spesso per merito (o demerito) di storici come Erodoto che hanno inventato il mito dei giardini pensili di Babilonia e della Bibbia che, con un linguaggio poetico e suggestivo, ha rappresentato un mondo orientale pieno di magia e di fascino che ha colpito la fantasia e le visioni dei primi viaggiatori e scopritori che già nel 700 e più diffusamente nell’800 popolavano Turchia, Siria, Iraq, Iran e la Palestina in cerca proprio delle testimonianze di quelle antiche civiltà descritte dagli storici greci e presenti nel testo biblico che, alla stregua dell’Iliade per l’archeologo Heinrich Schliemann (che dedicato al sua vita alla scoperta di Troia), fungeva da “guida” per rintracciare le rovine dell’antica Ninive, di Babilonia e della mitica Torre di Babele abbattuta dalla furia di Dio.


Ziqqurat di Nimrud


Con le prime scoperte dei viaggiatori che, in cerca delle città nominate dai profeti biblici, hanno registrato l’esistenza di rovine ricopiando e disegnando resti di edifici e di antiche iscrizioni dando poi l’avvio a vere e proprie spedizioni archeologiche a partire dalla metà dell’800, e con le attuali ricerche del Vicino Oriente, prosegue la riscoperta di quei luoghi di fantasia, entrati nel mito di un mondo orientale esotico e spesso incantato, frutto delle più tarde leggende medievali di maghi, geni e avventurosi eroi, che sono dapprima stati posti reali che hanno visto l’accadimento di eventi essenziali per la storia dell’uomo e il progresso della civiltà di cui siamo, al momento, testimoni e temporanei custodi.


Carri dello Stendardo di Ur


                                                                                                         Davide Nadali
                                                        

* Davide Nadali è ricercatore per la cattedra di Archeologia del Vicino Oriente Antico all'Università La Sapienza di Roma. Il settore di ricerca specifico è il mondo Assiro e Mesopotamico e in generale lo studio della guerra nel mondo antico. Fa parte della Missione archeologica di scavo a Ebla in Siria dal 1998. 


lunedì 18 marzo 2013

Video "Sarai mondo se monderai lo mondo!": il Medioevo alla romana (Percorso XI)

Per i Tour Guidati di Cicero in Rome

Domenica 10 Marzo  dalle ore 16.00
Percorso XI

"Sarai mondo se monderai lo mondo!": il Medioevo alla romana

Passeggiata Articolata tra i tesori medievali nascosti sotto il vostro naso. Andremo alla ricerca di ciò che resta del Medioevo al centro di Roma + entrata alla Crypta Balbi + display di ricostruzione storica a cura della Quarta Compagnia + aperitivo al N'Importe Quoi




Grazi infinite a tutti coloro che hanno partecipato, grazie al La Quarta Compagnia e grazie al N'importe Quoi che ci ha ospitato!

venerdì 15 marzo 2013

Da Istanbul a Pechino: Mirabilie d'Oriente Visita guidata al Museo d'Arte Orientale (Percorso XII)


Domenica 24 Marzo ore 16.00

I Tour di Cicero in Rome
Percorso XII

Da Istanbul a Pechino: Mirabilie d'Oriente

Visita guidata al Museo d'Arte Orientale



Esploreremo i capolavori di un continente immenso con
un ospite speciale il dottor Davide Nadali, ricercatore presso l'Università “La Sapienza” per la Cattedra di Archeologia del Vicino Oriente antico, che ci accompagnerà in questo percorso distante nello spazio e nel tempo. Durante la visita potremmo rivolgere una vera e propria intervista al dott.Nadali, con cui ci perderemo nell'archeologia e nella storia dell'arte del Vicino Oriente Antico .



Il Percorso del Museo prevede diverse sale che partono dal Vicino Oriente per arrivare ripercorrendo le nota Via della Seta fino a India, Cina e Corea.



Concluderemo con un Aperitivo al Pasticciaccio caffè di Via Merulana.


Prezzo della Visita:
16 € (visita con Aperitivo incluso) + 6 € biglietto d'ingresso Museo 


Numero minimo adesioni: 10 persone.

sponsor: la Bottega de Gli Stolti Accessori tra Arte e Artigianato
Via Santa Maria de' Calderari 25 (via Arenula) gli-stolti.blogspot.it

Contatti e Adesioni via mail: ciceroinrome@hotmail.it - simoscad@gmail.com Tel. 347 50 34 600 ciceroinrome.blogspot.it 




giovedì 14 marzo 2013

Alla faccia di Indiana Jones.....Storia di un Signor Archeologo: Rodolfo Lanciani - Incontro Culturale al N'Importe Quoi


Sabato 23 Marzo  alle ore 17.30 
Incontro Culturale

 Alla faccia di Indiana Jones.....Storia di un Signor Archeologo: Rodolfo Lanciani
  (quando Roma era un Museo all'aria aperta!)


  Alla Libreria Caffè N'Importe Quoi, la dottoressa Simona Moscadelli vi racconterà tutto su uno dei personaggi più incredibili dell'archeologia romana...quando il mito di Indiana Jones non esisteva: Rodolfo Lanciani (si...proprio il Lanciani della Via!) 

Ingresso a sottoiscrizione libera


.......Vi racconteremo di una Roma bella e piena di tesori archeologici, di progetti magnifici


e di grandi sogni!


Quando essere archeologo significava avere un privilegio ed essere
 una personalità importante nella comunità italiana



Sabato 23 Marzo al N'Importe Quoi dalle 17.30 
Ingresso a Sottoscrizione


Trailer Da Istanbul a Pechino: Mirabilie d'Oriente (Percorso XII)


TRAILER
Domenica 24 Marzo dalle ore 16.00
Percorso XII


Da Istanbul a Pechino: Mirabilie d'Oriente
Visita guidata al Museo d'Arte Orientale





Esploreremo i capolavori di un continente immenso con un ospite speciale il dottor Davide Nadali, ricercatore presso l'Università “La Sapienza” per la Cattedra di Archeologia del Vicino Oriente,
che ci accompagnerà in questo percorso distante nello spazio e nel tempo.
Durante la visita potremmo rivolgere una vera e propria intervista al dott. Nadali e finalmente potrete
togliervi tutte le curiosità sull'archeologia, la storia e l'arte d'Oriente.
Concluderemo con un Aperitivo al Pasticciaccio (via Merulana).
16 € (visita con Aperitivo incluso)  + 6 € biglietto d'ingresso Museo


ADESIONI VIA MAIL
simoscad@gmail.com

lunedì 11 marzo 2013

Visita alla Mostra su Tiziano alle Scuderie del Quirinale


Visita alla Mostra più incredibile attualmente a Roma...: 
Tiziano alle Scuderie del Quirinale 
(SENZA FILA!)



La mostra è prenotata fino alla fine,
ma Cicero in Rome è riuscita a prenotare per uno degli ultimi giorni disponibili

Venerdì 7 Giugno alle 20.45

il Gruppo è già quasi al completo, ma ancora sono disponibili dei posti.

Il costo complessivo è di 13 € + 9.50 Incluso il Biglietto di ingresso, la prevendita, gli auricolari,la guida e cosa più importante la possibilità di saltare la fila, e chiunque sia stato alla scuderie sa di cosa sto parlando (cioè di ore e ore di fila, letteralmente!)
Totale 22.50

Per prenotare il vostro posto entro pochi giorni bisogna versare una quota di 5 € 
per la prenotazione (da scalare poi dalla quota complessiva ovviamente).

In caso di contatti, info e adesioni via mail
simoscad@gmail.com o al tel 3475034600

mercoledì 6 marzo 2013

Anticipazioni di "Sarai mondo se monderai lo mondo!": il Medioevo alla romana


Anteprima

I TOUR GUIDATI DI CICERO IN ROME 

Domenica 10 Marzo 
dalle ore 16.00
Percorso XI
"Sarai mondo se monderai lo mondo!":
 il Medioevo alla romana

Cosa è ancora visibile  a Roma del periodo Medioevale?

Cosa sappiamo di questo periodo? e grazie a quale ritrovamento eccezionale?

Come si viveva all'epoca?
Con quale strategia si decideva dove fare un castello e come?

Cosa sono questi affari???

Come si riconoscono le strutture medioevali nell'urbanistica moderna?

Come facciamo ad avere tutti questi gioielli medioevali?

Esistono ancora i Castelli a Roma?

Ci facciamo una partita a dadi???
Chi erano gli architetti medioevali? come costruirono la loro Roma?

Che cosa è l'invetriata? come si riconosce?
nel sottosuolo di Largo Argentina sapete quante botteghe c'erano? ....il nome Botteghe Oscure vi suggerisce qualcosa? 

Il Medioevo e il Tardo Antico ....cosa significa? come si dividono i periodi?

Servizi da Pranzo di altri tempi....
 
 
Cosa sappiamo della sacra sindone e delle prime rappresentazioni di Cristo? 
 
Distinguere il Medioevo dal Neo Gotico....

Cosa succedeva proprio accanto ai principali monumenti di Roma antica? e quali erano le famiglie più potenti dell'epoca?

Chi è Cola di Rienzo? Perchè la sua statua è al Campidoglio?

Di cosa si occupano i gruppi che fanno ricostruzione storica? su cosa si basano le loro
ri - costruzioni?


Scoprirete tutto Domenica 10
con Cicero in Rome

tutte le info al LINK 

Adesioni via Mail!